Profilo


Chi sono?

Sin da bambino appassionato di Scienza e Dinosauri, ho conseguito la maturità scientifica per poi inseguire nuove curiosità e interessi dai quali sarebbe scaturito un vero e proprio amore per la Storia. Presso l’Università degli Studi di Milano ho conseguito prima la laurea triennale in Storia (103/110), con una tesi sul broletto visconteo di Vogogna, poi la laurea magistrale in Scienze Storiche (110/110 con lode), con una tesi di storia medievale sulle confische operate a Bergamo dalla Repubblica di Venezia nel XV secolo.
Sebbene l’università abbia contribuito a gettare le solide radici delle mie conoscenze, non ho mai creduto che una laurea, per quanto specialistica, potesse bastare… I miei studi proseguono quotidianamente, immerso in letture e approfondimenti.
Storico medievista, dunque, ma non solo: la Storia deve essere conosciuta nella sua totalità e in tutte le sue sfumature, antiche, medievali, moderne e contemporanee.
L’amore per la lettura ovviamente comprende e implica una vera e propria passione per la Letteratura, italiana e straniera, nonché per la sua storia ed evoluzione.
Non ho nemmeno rinnegato i miei interessi più intimi, quelli che mi accompagnano sin da piccolo: la bellezza dei Dinosauri e del mondo preistorico è sfociata in una serie di studi sull’evoluzione e quella che amo definire Storia culturale dei Dinosauri e della Paleontologia.

La Storia mi ha infine dato un meraviglioso vizio: di ciò che amo non posso evitare di considerarne la storia. Riassumendo:

  • OLYMPUS DIGITAL CAMERAStoria. L’amore per la storia è totale e si accompagna con un’approfondita conoscenza dei metodi e delle teorie della Storia. Perché non è importante solo sapere la Storia ma conoscere come e perché si fa Storia. Nutro un particolare interesse, oltre ovviamente verso storia medievale, per la storia del Mediterraneo, della Chiesa e del Cristianesimo, del Rinascimento e della Russia.
  • Letteratura. L’universo dei libri è parte integrante di me e mi accompagna da quando per la prima volta il profumo di un libro mi ha conquistato. Leggo con altissima frequenza, continuando ad approfondire ambiti di cui mi occupo e che formano la mia cultura. Amo la letteratura contemporanea, italiana e straniera, anche se spesso mi rifugio in qualche classico per respirare quell’insieme unico di valori e paesaggi, mentali e materiali. La lettura è una forgia fondamentale per conoscere, non se ne può proprio fare a meno. Se una laurea può dare un metodo e basi, la lettura fornisce quella materia prima che non deve mai mancare. La prima senza la seconda è un foglio di carta. L’amore per la Letteratura si accompagna con la conoscenza storica: ho studiato e continuo a studiare storia del giornalismo, della cultura contemporanea, del libro e dell’editoria.
  • Storia culturale dei Dinosauri e della Paleontologia. È sempre la più difficile da spiegare, anche perché mi sono permesso io stesso di coniare questa dicitura. Attraverso questo ambito mi occupo di come fossili e Dinosauri abbiano rivoluzionato il pensiero scientifico mondiale e continuino a farlo. Ogni anno si scoprono migliaia di nuove specie estinte e la Paleontologia è tutto fuorché una scienza morta. Intellettuali e scopritori hanno una storia da raccontare e che aspetta solo di essere ascoltata.
    Dunque il mio non è un interesse scientifico in senso stretto, anche perché richiederebbe approfondite competenze di fisica, chimica, anatomia e via dicendo. Il mio è un compito più morale e umanistico: la ricerca e la comprensione di un pensiero, scientifico ed evoluzionista, che continua a mutare nel tempo. Potremmo dire che si tratta di una declinazione specifica della storia della Scienza propriamente detta. Credo che la sensibilità per animali e natura mi abbia molto aiutato in questo ambito. Credo di essere un naturalista nella migliore accezione intellettuale del termine.
  • Storia dell’Arte. Chi ama la Storia non può non amare l’Arte: questa per me è un’ovvietà. Poiché storia e arte si compenetrano e una influenza l’altra. L’amore per il Medioevo ha fatto scaturire in me un’immensa passione per l’architettura medievale, anche se ogni produzione artistica riesce a comunicarmi pensieri e bellezza. L’arte come documento storico dunque, come fonte da cui attingere per la ricerca storica.
  • Essendo umano anch’io non posso trascorrere la mia vita immerso solo nello studio. Cerco però di approfondire continuamente anche quelle passioni che compongono i miei momenti di svago. La bellezza di cinema e musica mi ha attirato sino ad approfondirne diversi aspetti storici e culturali. Adoro il cinema nella sua più genuina concezione di opera che interscambi le emozioni impresse sulla pellicola con quelle dello spettatore. La musica per me è invece rivoluzione: ammetto che la professione storica mi ha deviato, essendo portato ad ascoltare quelle composizioni musicali che si riconoscono con un periodo, che trasmettono valori o sentimenti, che sono arte ed erudizione.
    Sono un buon osservatore di sport e non posso fare a meno di scavare nel loro passato.Talvolta, quando le gambe reggono e la testa chiede aiuto, mi concedo una pedalata riscoprendo quell’empatia con il naturale.

 

Scarica il mio Curriculum!